Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.

info@amazzoniasempreverde.org

 

Cooperazione

Una sinergia tra uomini per aiutare gli uomini
Amazzonia Sempre Verde / Cooperazione

Chi è Padre Giovanni Mometti

Giovanni nasce il 29 luglio 1936 a Bornato (BS), frequenta scuole di formazione religiosa fino al Noviziato per diventare religioso salesiano a Missaglia. A soli vent’anni parte missionario per il nord est del Brasile a Natal (Rio Grande do Norte).

Dal 1956 al 1959  frequenta la Facoltà di Filosofia e nei tre anni successivi diventa Professore educatore salesiano Collegio N.S. Co Carmo in Belém, Parà, Amazzonia. Nei tre anni successivi si impegna per completare il suo percorso di studi teologici a S. Paolo, sempre in Brasile, ma la volontà di conoscere e approfondire non termina con questa esperienza ma prosegue a Roma, dal ’67 al ’69, con Studi universitari presso l’università Gregoriana a Roma, in Antropologia e Etnologia, Geografia umana, Storia delle religioni, Sviluppo per il terzo Mondo e Teologia Missionaria.

Da qui poi, per un anno, diventa Segretario della Provincia Missionaria Salesiana Manaus in Amazzonia, coordina due capitoli speciali di tutti i missionari salesiani per il rinnovamento dell’attività missionaria, è professore presso il centro studi e preparazione degli agenti missionari per l’Amazzonia e coordinatore di incontri di rinnovamento per i salesiani missionari. Dal ’70 al ’73, Assessore della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile per la pastorale dell’Amazzonia e collaboratore per le due Assemblee di tutti i Vescovi dell’Amazzonia. Il 1973 è un anno molto importante perché Padre Mometti fonda il Movimento Vibra João XXIII° Entità filantropica promozionale per lo sviluppo dell’Amazzonia con sede nella città di Belém do Parà.

COLLABORA ALLA FONDAZIONE DI ORGANISMI VITALI PER L’AMAZZONIA

  • Fondazione dei Movimento Vibra João XXIII°
  • Fondazione dei Consiglio indigenista missionario (CIMI)
  • Segretario della fondazione dello stesso organismo.
  • Fondazione dei segretariato CO.MÏ.NA
  • Visita a tutte le Regione dell’Amazzonia, incontro con tutti i  vescovi  e missionari
  • Partecipa a nome della conferenza dei vescovi del Brasile a vari incontri nazionali ed internazionali per Io sviluppo e evangelizzazione dell’Amazzonia.
  • Nominato parroco di IGARAPE-ACU – Pará – Amazzonia e coordinatore dell’attività promozionale per la regione.

PADRE GIANNI ED IL MOVIMENTO VIBRA JOÃO XXIII

  •  Dal 1973 fondatore e Presidente dei Mov. Vibra João XXIII°.
  • Acquisto e messo in funzionamento il Centro Vibra João XXIII0 a Belém do Pará
  • Centro logistico promozionale con capacita per ospitare 30 persone
  •  Realizzazioni di addestramenti per volontari Europei-Americani e Brasiliani per diventare degli agenti collaboratori allo sviluppo delle comunità sparse in Amazzonia

PROGRAMMI REALIZZATI

  • Fondazione della Cooperativa Vibra João XXIII° per gli agricoltori della regione.
  • Coordinamento per la documentazione delle popolazioni dell’interno
  • Distribuzione di 1200 titoli di proprietà per i piccoli agricoltori
  • Costruzione e riforme di 3000 case per lebbrosi guariti
  • Costruzione di 50 centri comunitari per scuole e corsi di addestramento
  • Realizzazione di 212 corsi di addestramento intensivo per agricoltori e giovani figli di lebbrosi e agricoltori per culture agricole di sussistenza e sviluppo

Architetto Gianfranco Paghera

Il sogno di “creare scenari e paesaggi” Gianfranco Paghera lo coltiva sin da bambino, traducendolo in minuziose miniature di giardini. E, sin da giovanissimo, inizia a tradurre il desiderio in realtà, intraprendendo un percorso formativo che dalla Scuola di Agraria di Minoprio, lo porterà in California, a frequentare i master della Los Angeles University, ottenendo il “Bachelor of Arts in Landscape Architecture” e il “Master of Science General Engineering”. Poi in Brasile, per una specializzazione al fianco del grande, scomparso, paesaggista e architetto brasiliano Bourlemax. Infine, evoluta la missione dell’azienda a comprendere la progettazione architettonica di esterni e interni, a Losanna per la laurea in architettura.

Nel 2002 il suo lavoro è stato premiato con un importante riconoscimento internazionale da parte dell’ICE, Istituto Nazionale per il Commercio Estero, che elegge Paghera S.p.a. unica azienda italiana rappresentante la cultura e l’architettura del giardino nel mondo.

In oltre tre decenni, Gianfranco Paghera
Ha intrecciato collaborazioni eccellenti con importanti studi di architettura e ingegneria, in Italia e all’estero, con l’obiettivo comune di raggiungere l’eccellenza del risultato finale: Renzo Piano, Mario Botta, Gianni Gamondi, Ettore Mochetti, Simone Micheli, Philip Johnson Alan Ritchie Architects, Nakheel e Dubai Municipality.

HA RIPORTATO PARCHI E GIARDINI STORICI AGLI ANTICHI SPLENDORI

Parco reale di Taormina, Giardini Vaticani, Palazzo delle Fonti di Fiuggi, Parco Reale delle Terme di Boario, Villa Campari sul Lago Maggiore, Villa Feltrinelli a Gargnano, Villa D’Acquarone a Verona.
Ha reinterpretato il fascino e la maestosità dei giardini rinascimentali: Palazzo Reale di Feisal Mohamed, Palazzo Relae Principe Feisal Bin Mohamed Bin Saud – Riyad – Arabia Saudita
Presidential Palace – Khartoum Sudan, Palazzo Presidenziale Del Kazakhstan, Palazzo Reale Al Thani – Qatar

  • Ha intrapreso opere di recupero ambientale con Eco Biotech, comparto del gruppo specializzato in interventi preventivi e di conservazione, per garantire un futuro al pianeta e alla qualità dello stile di vita.
    Per citare solo alcuni progetti:
  • Italia: con WWF, riqualificazione delle Oasi naturalistiche del Lago di Penne; recupero ambientale di cave inattive nel Parco dei Sibillini; recupero di zone devastate da incendi all’Isola d’Elba.
  • Ucraina, a Chernobil: risanamento e riqualificazione ambientale.
  • Brasile, Foresta Amazzonica, complesso Pitinga: recupero ambientale delle devastazioni provocate dalle grandi miniere a cielo aperto.
  • Argentina, La Rioja: riqualificazione ambientale di area degradata.

Gianfranco Paghera è stato pioniere nell’utilizzo di ossigeno e ozono nei trattamento di prevenzione e depurazione da agenti inquinanti e batteriologici dell’aria e dell’acqua, creando un’apposito comparto del gruppo, denominato O2 O3 Oxygen Ozone Technology.

Ha ridato un volto nuovo a molti Comuni d’Italia, insieme alla consapevolezza che il tutelare e il saper valorizzare il patrimonio ambientale pubblico, stimola nei cittadini la sensibilità e il rispetto verso la natura e l’ambiente.

  • E’ docente e progettista di alta formazione per l’Accademia Di Belle Arti “Santagiulia” di Brescia, con cui ha dato vita a tre nuovi corsi di formazione:
  • “Green Manager”: esperto di progettazione di ambienti in chiave eco compatibile
  • “Designer del verde” : figura di raccordo tra architetti e urbanisti, capace di pianificare, progettare e riqualificare l’ambiente urbano ed extraurbano
  • “Tecnico superiore per il monitoraggio e la gestione di territorio e ambiente” corso di alta formazione post diploma.